Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Mortalità a lungo termine causa-specifica tra i sopravvissuti a tumori infantili


Le persone sopravvissute a tumori infantili hanno un rischio maggiore di mortalità prematura rispetto alla popolazione generale, ma sono poche le informazioni disponibili circa i rischi a lungo termine di specifiche cause di morte, in particolare dopo 25 anni dalla diagnosi in età in cui la mortalità background nella popolazione generale comincia a crescere in modo sostanziale.

Ricercatori del British Childhood Cancer Survivor Study Steering Group, ha portato a termine uno studio per valutare le cause specifiche di mortalità nel lungo periodo tra i sopravvissuti a 5 anni a tumore in età infantile in una coorte di popolazione su ampia scala.

È stata coinvolta una coorte di popolazione di 17.981 persone sopravvissute a 5 anni da un tumore con diagnosi prima dei 15 anni di età tra il 1940 e il 1991.
I pazienti sono stati seguiti fino alla fine del 2006.

Le principali misure di esito erano i tassi di mortalità standardizzati e l’eccesso di rischio assoluto.

In generale, sono stati osservati 3.049 decessi, un numero 11 volte superiore all’atteso ( tasso di mortalità standardizzato, 10.7 ).

Il tasso di mortalità standardizzato è diminuito nel corso del follow-up, ma è rimasto 3 volte superiore all’atteso anche a 45 anni dalla diagnosi.

L’eccesso di rischio assoluto per decesso da ricorrenza è diminuito da 97 morti in eccesso per 10.000 persone-anno nell’intervallo da 5 a 14 anni dalla diagnosi, a 8 morti in eccesso a 45 anni dalla diagnosi.

Di contro, durante il medesimo periodo di follow-up, l’eccesso di rischio assoluto per decesso da secondo tumore primario e da cause circolatorie è aumentato da 8 morti in eccesso e 2 morti in eccesso a 58 e 29 morti in eccesso, rispettivamente.

Dopo 45 anni dalla diagnosi, la ricorrenza è risultata responsabile del 7% del numero di morti in eccesso, mentre un secondo tumore primario e le morti per cause circolatorie insieme sono risultate responsabili del 77%.

In conclusione, in una coorte inglese di persone sopravvissute a tumore in età pediatrica, la mortalità in eccesso da secondi tumori primari e malattie circolatorie ha continuato a manifestarsi 25 anni dopo la diagnosi. ( Xagena2010 )

Reulen RC et al, JAMA 2010; 304: 172-179


Onco2010 Pedia2010


Indietro