Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Le madri che allattano al seno sono più sensibili alle esigenze alimentari dei loro bambini


Diversi studi hanno evidenziato come l’allattamento al seno costituisca un fattore protettivo nei confronti del rischio di sviluppare un futuro sovrappeso dei bambini.

Un gruppo di ricercatori dell’università di Harvard si è proposto di verificare se tale influenza fosse legata ad un diverso atteggiamento delle madri nei confronti delle esigenze alimentari dei loro figli.

In particolare gli studiosi avevano ipotizzato che l’allattamento al seno “educhi��? le mamme ad imporre minori restrizioni alimentari ai loro bambini privilegiando una maggiore attenzione ai segnali spontanei di fame e sazietà che permettono loro di autoregolarsi correttamente sulle proprie esigenze caloriche.

Per valutare la validità di quest’ipotesi è stato esaminato in modo prospettico il comportamento di 1160 madri.

A sei mesi dal parto, il 24% allattava totalmente al seno, il 25% praticava un allattamento misto, il 41% aveva completato lo svezzamento ed il 10% utilizzava esclusivamente il latte artificiale. La durata media dell’allattamento al seno è stata di 6.3 mesi ( DS 4.8 ).

L’età media delle donne era di 32.4 anni ( DS 4.8 ), il 24% non apparteneva alla razza bianca, ed il 32% era alla prima gravidanza.

Al compimento del primo anno di età del bambino, le madri sono state invitate a rispondere ad un questionario attraverso il quale veniva attribuito un punteggio riguardante la loro tendenza ad imporre delle restrizioni alimentari ai loro bambini.

Il 13% delle mamme si è dimostrata fortemente restrittiva nei confronti dell’alimentazione del bimbo.

I risultati sono stati corretti per tutte le variabili interferenti, quali le aspettative delle madri nei confronti della futura alimentazione e peso del bambino, lo stato socioeconomico ed i parametri antropometrici predittivi della durata dell’allattamento al seno.

Dall’analisi dell’esito dei questionari si è evidenziato come, tanto più lunga era stata la durata dell’allattamento al seno, tanto meno probabile era la predisposizione delle madri ad applicare restrizioni alimentari ai loro bambini all’età di un anno ( odds ratio 0.89, per ciascun mese d’allattamento al seno ). L’allattamento al seno non ha influito sulla tendenza ad indurre i bambini a mangiare di più.

Gli Autori sono giunti alla conclusione che le mamme che hanno allattato al seno sono effettivamente meno restrittive nei riguardi dell’alimentazione dei loro bambini quando questi giungono ad un anno di vita.

Rimane ancora da dimostrare se questo diverso atteggiamento delle madri sia l’unico determinante dell’effetto protettivo svolto dall’allattamento al seno sul futuro sovrappeso dei bambini. ( Xagena2004 )

Taveras E.M. et al, Pediatrics 2004; 14 : 577-583

Fiorenza Lagona, Specialista in Ginecologia, Milano

Pedia2004


Indietro