Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Ginecomastia fisiologica comune nei ragazzi durante la pubertà


La ginecomastia fisiologica è comune nei ragazzi in età puberale e sembra essere associata a un aumento dei livelli di IGF-1 ( fattore di crescita insulino-simile ) e alla crescita puberale, ma non a un cambiamento nell'equilibrio tra testosterone ed estrogeni.

La ginecomastia fisiologica è generalmente ritenuta essere correlata a uno squilibrio nel rapporto tra testosterone ed estrogeni a favore degli estrogeni. Tuttavia, gli squilibri degli steroidi sessuali sono stati raramente rilevati nei campioni di siero dei ragazzi con ginecomastia fisiologica.

Hanno preso parte al Copenhagen Puberty Study 106 soggetti; i ragazzi danesi sani sono stati esaminati ogni 6 mesi dal 2006 al 2014.
L'età media alla prima visita era di 9 anni.

La ginecomastia, intesa come sviluppo di tessuto ghiandolare riconoscibile mediante palpazione a livello del capezzolo, si è sviluppata nel 49% ( n=52 ) dei ragazzi nel corso del periodo di follow-up a un'età media di 13 anni e più frequentemente durante gli stadi di pubertà G3 e G4 ( pubertà mediana ).

Tra i 52 soggetti, 14 ( 27% ) hanno sviluppato ginecomastia intermittente. Di questi, sei non hanno mostrato ginecomastia in 2-3 visite, mentre gli altri 8 hanno avuto solo una visita senza segni di ginecomastia.

La durata mediana della ginecomastia è stata di 1.9 anni ( range: 1.1-2.6 ), e 19 ragazzi presentavano ancora sviluppo del seno quando lo studio si è concluso.

I pattern di crescita differivano significativamente tra quelli con e senza ginecomastia, con picco di velocità di crescita che si verificato, rispettivamente, a 13.5 versus 13.9 anni ( p=0.027 ).
Non è stata osservata alcuna differenza nello sviluppo di pene o dei testicoli tra i ragazzi con e senza ginecomastia, così come per peso corporeo, altezza, indice di massa corporea ( BMI ) e percentuale di grasso corporeo.

E’ stato riscontrato che i gruppi con e senza ginecomastia avevano in modo significativo diversi livelli di IGF-1 ( P=0.001 ), ormone follicolo-stimolante [ FSH ] ( P=0.03 ), testosterone ( P= 0.006 ), testosterone libero ( P inferiore a 0.001 ), estradiolo ( P=0.013 ), e rapporto inibina-B / FSH ( P= 0.01 ).

Il gruppo con ginecomastia aveva bassi livelli sierici di ormone anti-mulleriano [ AMH ] ( P=0.003 ) e globulina legante l’ormone sessuale [ SHBG ] ( P = 0.001 ), ma non sono state riscontrate alterazioni per l’ormone luteinizzante [ LH ], il rapporto testosterone / estradiolo, o per la proteina 3 legante IGF.

Dallo studio è emerso che IGF-1 è essenziale per la crescita del tessuto mammario assieme agli estrogeni; sembra che l'effetto dell'ormone della crescita [ GH ] sullo sviluppo del seno sia mediato da IGF-1.
L’estradiolo è risultato elevato nei ragazzi con ginecomastia; tuttavia, il testosterone sierico era ugualmente elevato, lasciando il rapporto testosterone ed estradiolo inalterato. ( Xagena2015 )

Fonte: Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, 2015

Endo2015 Pedia2015



Indietro