Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Effetti protettivi dell'assunzione alimentare di antiossidanti e tossicità correlata al trattamento nella leucemia infantile: un rapporto della coorte DALLT


I benefici e i rischi dell'integrazione con antiossidanti durante la terapia antitumorale sono una materia controversa.
Pochi studi hanno valutato sistematicamente l'assunzione alimentare di antiossidanti con la tossicità e la sopravvivenza nelle neoplasie infantili.

Si è cercato di determinare il ruolo dell'assunzione alimentare di antiossidanti sui tassi di infezioni, mucositi, recidive e sopravvivenza libera da malattia durante le fasi di induzione e postinduzione della terapia tra bambini e adolescenti con leucemia linfoblastica acuta ( ALL ).

Sono stati arruolati 794 bambini in uno studio clinico prospettico per il trattamento della leucemia linfoblastica acuta.
L'assunzione alimentare è stata valutata prospetticamente da un questionario sulla frequenza degli alimenti. L'associazione tra assunzione alimentare di antiossidanti e tossicità correlate al trattamento e sopravvivenza è stata valutata rispettivamente con il tasso di falsa scoperta di Benjamini-Hochberg (q) e la regressione logistica e il metodo Kaplan-Meier.

I sondaggi dietetici erano disponibili per l'analisi da 614 (77%) e 561 (71%) partecipanti rispettivamente alla diagnosi e alla fine dell'induzione. Dei 513 partecipanti che hanno completato i sondaggi dietetici in entrambi i momenti temporali, 120 (23%) e 87 (16%) hanno avuto un'infezione batterica e 22 (4%) e 55 (10%) hanno manifestato mucosite durante le fasi di induzione o postinduzione del trattamento, rispettivamente.

L'aumento dell'assunzione di antiossidanti alimentari è stato associato a tassi significativamente inferiori di infezione e mucosite.
Non è stata osservata alcuna associazione con recidive o sopravvivenza libera da malattia.
L’integrazione non è stata associata a tossicità, recidiva o sopravvivenza.

In conclusione, il consumo di antiossidanti attraverso l'assunzione alimentare è stato associato a tassi ridotti di infezione o mucosite, senza alcun aumento del rischio di recidiva o ridotta sopravvivenza.
La consulenza dietetica su una dieta ben bilanciata che includa una serie di antiossidanti da fonti alimentari da sola può conferire un beneficio da infezioni e mucosite durante il trattamento della leucemia linfoblastica acuta infantile. ( Xagena2020 )

Ladas EJ et al, J Clin Oncol 2020; 38: 2151-2159

Onco2020 Emo2020 Pedia2020



Indietro