Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Ematobase.it

Candesartan riduce la pressione e la proteinuria nei pazienti in età pediatrica


I bloccanti del recettore dell’angiotensina II, Irbesartan ( Aprovel ) e Losartan ( Cozaar/Lortaan ), hanno dimostrato di ridurre la pressione sanguigna e la proteinuria nei pazienti in età pediatrica.

I Ricercatori del Progetto CHILD hanno valutato, in questa popolazione di pazienti, il Candesartan ( Ratacand ).

Il Candesartan presenta il vantaggio, rispetto agli altri sartani, che le compresse sono di piccole dimensioni e sono insapori.

Lo studio della durata di 4 mesi ha coinvolto 17 pazienti in età pediatrica ( età compresa tra 0.5 e 16 anni; età mediana = 4.5 ) con ipertensione cronica ( n = 6 ), proteinuria conclamata ( n = 2 ) o entrambi ( n = 9 ).

Il dosaggio iniziale di Candesartan è stato di 0.23mg/kg di peso corporeo, una volta al giorno. In 10 pazienti il dosaggio è stato raddoppiato ( dose finale media = 0.35mg/kg di peso corporeo ).

Non sono stati osservati effetti indesiderati tra i pazienti trattati con Candesartan.

Il Candesartan ha aumentato la potassemia di 0.3mmol/l ( p < 0.01 ).

Nei bambini con ipertensione arteriosa, la pressione sanguigna si è ridotta di 9/9mmHg ( p < 0.01 ).

Nei pazienti con proteinuria manifesta, il rapporto albumina/creatinina a livello urinario si è ridotto di 279mg/mmol ( p < 0.05 ).

Lo studio ha dimostrato che nei pazienti in età pediatrica il Candesartan riduce la pressione sanguigna e la proteinuria con un buon profilo di tollerabilità. ( Xagena2006 )

Child Project et al, Pediatr Nephrol 2006; Epub ahead of print


Pedia2006 Nefro2006 Cardio2006 Farma2006




Indietro