Xagena Mappa
Medical Meeting
Farmaexplorer.it
Neurobase.it

Fattori perinatali e sviluppo di autismo


Si ritiene che l’autismo abbia basi genetiche, sebbene l’esposizione a determinati stimoli durante il periodo prenatale possa essere in alcuni casi una causa.

Alcune ricerche hanno riportato un’associazione con le complicanze ostetriche ma questi risultati hanno valore limitato a causa delle differenze nei metodi e nella selezione dei casi.

L’obiettivo dello studio è stato quello di verificare l’associazione tra fattori ostetrici ed i disordini dello spettro autistico.

Sono state raccolte informazioni su una coorte di bambini nati nell’Ovest dell’Australia tra il 1980 e il 1995, ai quali era stato diagnosticato un disordine dello spettro autistico.

Sono stati esaminati 465 bambini con diagnosi di autismo , i loro fratelli ( 481 ) e 1.313 bambini scelti in modo random nella popolazione.

Rispetto ai controlli, i bambini con diagnosi di autismo avevano una maggiore probabilità di essere primogeniti , ed i loro genitori risultavano essere significativamente più anziani .

Le madri dei bambini autistici avevano una maggiore frequenza di minaccia di aborto, di impiego di anestesia epidurale caudale, di induzione di travaglio e di una durata del travaglio inferiore ad un’ora.

I bambini autistici avevano una maggiore probabilità di manifestare distress fetale, di nascere con parto cesareo elettivo o d’emergenza ed inoltre avevano un punteggio di Apgar inferiore a 6 ad 1 minuto.

I bambini con diagnosi di autismo presentavano più complicanze di quelli con disordini pervasivi dello sviluppo non altrimenti specificati o con sindrome di Asperger.

E’ improbabile che l’autismo sia causato da un singolo fattore ostetrico.

L’aumento della prevalenza di complicanze ostetriche tra i bambini con autismo è dovuta molto probabilmente a fattori genetici sottostanti o ad un’interazione di questi fattori con l’ambiente.( Xagena2004 )

Glasson E J, et al, Arch Gen Psychiatry 2004; 61: 618-627



Pedia2004


Indietro