OncologiaMedica.net
Reumatologia
Gastroenterologia.net

Rischio di leucemia nei bambini infettati da enterovirus


L'associazione tra infezioni da enterovirus nei bambini e rischio di leucemia non è ben definita.
Uno studio ha valutato il rischio di leucemia dopo l'infezione da enterovirus nei bambini.

È stato effettuato uno studio di coorte retrospettivo analizzando i dati del National Health Insurance Research Database ( NHIRD ) di Taiwan.
Sono stati identificati i bambini con infezioni da enterovirus di età inferiore a 18 anni.
I bambini non-infettati con enterovirus sono stati selezionati in modo casuale e abbinati con bambini con infezione da enterovirus in base a sesso, età, livello di urbanizzazione, occupazione dei genitori, e anno indice di infezione da enterovirus.

Sono stati inclusi solo i bambini con dati di riferimento completi per età e sesso, e che avevano avuto almeno tre visite cliniche con la diagnosi di infezione da enterovirus.
La data di diagnosi della prima visita clinica per l'infezione da enterovirus è stata definita come la data indice per l'inizio della misurazione di follow-up.
Tutti i pazienti dello studio sono stati seguiti fino a quando hanno sviluppato leucemia, sono stati persi al follow-up, si sono ritirati dal programma NHI, o fino alla fine dello studio senza leucemia ( censurati ).

L’obiettivo primario era la diagnosi di leucemia durante il follow-up.

I dati per 3.054.336 bambini di età inferiore a 18 anni sono stati scelti a caso da tutti i bambini assicurati in NHIRD.
Sono stati identificati 282.360 bambini infettati con enterovirus e 282.355 bambini non-infettati da enterovirus tra il 2000 e il 2007.

I tassi di densità di incidenza di leucemia sono stati 3.26 per 100.000 anni-persona per la coorte infettata da enterovirus e 5.84 per 100.000 anni-persona per la coorte non-infettata da enterovirus.

Il rischio di leucemia è stato significativamente più basso nella coorte infettata da enterovirus rispetto alla coorte non-infettata da enterovirus ( subhazard ratio aggiustato SHR=0.44, P minore di 0.0001 ).

I bambini infettati da enterovirus hanno mostrato un rischio ridotto di leucemia linfatica ( SHR aggiustato 0.44, P minore di 0.0001 ) e leucemia mieloide acuta ( SHR aggiustato 0.40, P=0.04 ).

Herpangina e malattia mano-piede-bocca sono state le principali malattie associate alla riduzione del rischio di leucemia.

L'associazione tra l'infezione da enterovirus e ridotto rischio di sviluppare leucemia supporta l’ipotesi di infezione ritardata di Greaves per la causa della leucemia infantile. ( Xagena2015 )

Lin JN et al, Lancet 2015; 16: 1335-1343

Emo2015 Onco2015 Pedia2015 Inf2015



Indietro